fbpx

5 July 2020

BBQ Summer box

L’estate è ormai nel pieno e, si sa, con il suo arrivo si apre ufficialmente la stagione del barbecue in famiglia o con gli amici. Al mare o in montagna, è sempre il momento giusto per grigliare, perchè l’estate è BBQ. E allora ecco pronta all’uso una box dedicata: la BBQ Summer box.

La trovi disponibile dalla mezzanotte di domenica 5 fino al 12 luglio a un costo di 118,00 euro invece che di 145,00 euro.
La confezione contiene:

  • 1 T-bone di Manzetta dei Laghi da 1 kg (frollatura tra 90 e 120 giorni)
  • 1 Picanha di Angus da 1,3 kg circa (frollatura minimo 30 giorni)
  • 1 kg di Coppa di maialino nero (4/5 fette)
  • 1 kg di Salsiccia Lugana di maialino nero (sale, pepe, vino bianco)
  • 1 kg di cosce di pollo San Bartolomeo disossate
  • 1 kg di Hamburger di Vaca Vieja (2 da 500 gr)


Per i meno esperti, ma anche per chi già conosce tecniche e segreti di cottura, ecco qualche dritta per il perfetto BBQ:

Ti consiglio di cacciare la carne fuori dal frigo almeno 2-3 ore prima di cucinarla così da portarla a temperatura ambiente; nel frattempo puoi avviare il BBQ che al momento della cottura dovrà avere una fiamma vivace ed essere quindi pronto a ospitare i vari tagli.

I tempi nel BBQ sono un fattore determinante per gustare appieno il sapore della carne e mantenere intatta la sua tenerezza. Dovrai poi procedere a cuocere il pezzo 5 minuti per i due lati e poi sigillare i bordi, su tutto il perimetro, per altri 5 minuti circa.

In questo modo, con la fiamma vivace, si andrà ad attivare la cosiddetta “reazione di Maillard” ovvero quel processo durante la cottura in cui si incrociano zuccheri e proteine che vanno a formare quella crosticina che dona quel colore dorato alla carne, la rende ancora più deliziosa e ne valorizza le qualità organolettiche.

Dopo la cosiddetta “quadratura”, e cioè la sigillatura su tutti i quattro lati della carne, a seconda del taglio e del suo spessore concedi alcuni minuti di riposo alla carne per poi scalopparla e servirla e lasciarla, così, assaporare in tutta la sua autenticità.

Non salare la carne prima ma solo dopo la cottura, se con fior di sale ancora meglio. La carne, poi, ha già di per sè una buona dose di grasso intramuscolare, quindi non c’è bisogno di aggiungere altro olio. Il mio suggerimento è di degustare questo tipo di tagli al sangue ma, in alternativa, dopo aver scaloppato la carne puoi procedere con un leggerissimo ripasso dei singoli pezzi sul BBQ facendo attenzione che sia solo una leggerissima scottata, così che la carne mantenga i succhi oltre che la tenerezza.

Buon appetito, Luciano.

torna al blog

0
X